Tutela Simile 2017

Tutela Simile

Tutela Simile

A partire dal 2018 i clienti in regime di maggior tutela per luce e gas saranno chiamati ad aderire obbligatoriamente alle nuove tariffe del mercato libero dell’energia.

L’Autorità per l’energia ha creato un portale, Tutela simile, attraverso il quale i clienti possono aderire al nuovo contratto dell’energia del mercato libero dove i costi delle tariffe saranno fissati dai fornitori privati ma sotto la vigilanza dell’Autorità per l’energia, che avrà il compito di vigilare sul comportamento dei fornitori e di tutelare i consumatori.

Il portale contiene le offerte dei fornitori che hanno aderito al servizio; è possibile aderire alle offerte direttamente dal sito, anche se non è troppo facile confrontarle, dato che non è presente un file che riepiloghi le offerte economiche dei vari fornitori. Per questo ho creato un file Excel che riporta le proiezioni di spesa per tutti i fornitori nel caso di cliente con potenza impegnata 3 kW e contratto per abitazione di residenza per un più facile raffronto. Lo trovate qui (i dati di A2A sono volutamente omessi in quanto fornisce un PDF dal quale non è possibile copiare i dati; mi sono concesso di non riportarli manualmente).

I dati ovviamente differiscono per consumo di kWh annuo e suddivisione del consumo per le 2 fasce orarie (F1 e F23). Tali informazioni sono facilmente reperibili sull’ultima bolletta elettrica dell’attuale fornitore di energia, che dovrebbe mostrare uno specchietto riepilogativo con il consumo dell’ultimo anno e la ripartizione sulle fasce.

Specchietto riepilogativo del consumo annuo

Specchietto riepilogativo del consumo annuo

Ad esempio la mia ultima bolletta indica un consumo annuo di 2628 kWh ed una ripartizione sulle fasce F1 ed F23 rispettivamente del 26% e del 74%.

Con questi dati è facile reperire l’offerta Tutela simile più conveniente; basta andare sul foglio corrispondente al consumo che più si avvicina al nostro, in questo caso 2700, scegliendo il profilo più simile (in questo caso è a metà strada fra il profilo tipo e quello spostato su fasce non di punta, F23).

Ne risulta quindi che i fornitori più convenienti risultano Engie, HERAcomm e Illumia, che offrono rispettivamente un bonus di 115€, 80€ e 65,15€ accreditato direttamente sulla prima bolletta.

Fornitore Bonus Profilo Tipo (F1=33,37%; F23=66,63%) Profilo F23 (F1= 10%; F2 e F3= 90%)
Engie € 115 € 320,61 € 315,16
HERAcomm 80€ € 355,61 € 350,16 con opz. Biorario o
€ 355,61 con opz. Monoraria
Illumia € 65,15 € 370,46 € 365,01

Un’altro aspetto verificabile sulle offerte, ad esempio, sono i tempi di risposta a segnalazioni o richieste di rettifica del fornitore, cosa molto importante quando si tratta di valutare la qualità globale del servizio offerto. Nello specifico i tre fornitori precedenti risultano così piazzati:

Fornitore Reclami (Standard 40gg) Rettifica Specifica (Standard 90gg) Rettifica Fatturazione (Standard 40 giorni solari per il 95%
delle richieste)
Engie 100% in 15gg 100% in 28gg Non rispettato (91,1%)
HERAcomm 100% in 13gg 100% in 12gg 100% in 14gg
Illumia 100% Non pervenute richieste 98,9% entro 40gg

Non conoscevo HERAcomm come fornitore di elettricità, ma sicuramente ci farò un pensierino; informandomi ho visto che è anche impegnato dal punto di vista green, utilizzando energia provienente da fonti rinnovabili al 41,58% per l’anno 2015, contro una media nazionale del 29,63%. Inoltre fornisce l’accesso ad un portale web dal quale è possibile visualizzare i consumi e pagare le bollette tramite carta di credito, oltre ad evere un buon servizio clienti da quel che emerge dalla tabella precedente.

Tagged with: , , , , ,

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*