SPID

SPID

Recentemente è stato lanciato il Servizio Pubblico d’Identità Digitale (SPID) che permette l’autenticazione e l’accesso a diversi servizi della Pubblica Amministrazioni e privati. Ad esempio attraverso lo SPID è possibile accedere ai servizi online dell’Agenzia delle Entrate (es. 730 precompilato) o dell’INPS (es. estratto conto contributivo). La lista aggiornata dei servizi dispobili e di quelli previsti è disponibile sul sito dedicato del governo: www.spid.gov.it

Per l’attivazione dello stesso sono disponibili varie modalità, a seconda del gestore dell’identità che si è scelto; attualmente sono tre i gestori accreditati per la gestione: Infocert, Poste Italiane e TIM. In tutti e tre i casi il servizio ha una durata di 2 anni ed è gratuito se si attiva entro il 31/12/2016.

Io ho optato per l’attivazione tramite Carta Nazionale dei Servizi (CNS, la vecchia tessera sanitaria azzurra con codice fiscale e chip), disponibile per tutti e tre i gestori. La procedura è molto semplice e permette di effettuare tutte le operazioni comodamente online.

Il servizio permette l’utilizzo di 3 differenti livelli di sicurezza incrementali, che potrebbero essere richiesti dal servizio finale al quale si sta tentando di accedere:

  • livello 1 – autenticazione con nome utente e password
  • livello 2 – autenticazione e operazioni dispositive tramite One Time Password (OTP)
  • livello 3 – autenticazione informatica a due fattori basato su certificati digitali e criteri di custodia delle chiavi private
Tagged with: , , , , , ,

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*